Da dove iniziamo? Dal contorno

Da dove iniziamo? Dal contorno

Alzi la mano chi sa quante porzioni di frutta e verdura dovremmo assumere!

lo sappiamo tutti: 5.

(anche se, recentemente le ultime ricerche ne consigliano addirittura 10!).
Ora una domanda più difficile: ma quando vanno assunte per esprimere al meglio le loro benefiche proprietà?

Parliamo delle verdure, cotte e crude, e di tempismo! Nonostante la loro importantissima funzione di buone conduttrici di vitamine e sali minerali, fanno sempre “da contorno”, mentre invece è da antipasto che danno il meglio di sé!

 

Ribaltiamo la sequenza pietanze e proviamo a iniziare dalla fine (no, non dal caffè!), dalle VERDURE, CRUDE O COTTE.

Ti chiederai perché?
Ecco 5 risposte più che convincenti:

  • Prima le mangi, più ne mangi!

    Lasciandole sempre “dopo”, succede che lo spazio nello stomaco diminuisce e la fame anche e finisce che ne mangi un grammo o le salti. Spostandole in pole position avranno la giusta considerazione.

 

  • Appetito sotto controllo.

    Iniziare il pasto con la verdura vuol dire saziarsi prima. Ad esempio, una ricca insalata riempie lo stomaco e attenua subito il senso di fame e ti permette di controllare tutto il resto del pasto, evitando eccessi.

 

  • Massimo assorbimento Massimo nutrimento.

    A stomaco vuoto l’organismo assorbe meglio i principi nutritivi. Inizia dalle verdure e il tuo corpo sarà pronto a prendersi tutto il meglio: acqua, vitamine e sali minerali, preziosi elementi che spesso scarseggiano a causa pasti disordinati e frettolosi.

 

  • Digestione UP/Gonfiore DOWN.

    Soprattutto se crude, le verdure sono ricche di fibre e povere di grassi. Non solo, anche di enzimi, amici della agevole e buona digestione e nello stesso tempo, nemici dell’odioso gonfiore dopo-pasto.

 

  • Piano coi picchi glicemici!

    Se parti subito con l’assunzione di fibre, agevolerai l’assorbimento sia dei carboidrati che dei grassi contenuti in tutto ciò che prevede il tuo menù. Ed è così che tieni sotto controllo la glicemia ed eviti i suoi sbalzi e picchi.

Consigli di verdura:

Quali verdure scegliere?
Puoi fare un bel mix: foglie, fiori, frutti, fusti e radici!

Puoi sbizzarrirti con tutte le foglie di insalata che preferisci (anche gli spinaci), e poi puoi scegliere fra pomodori, fagiolini, cetrioli e ancora il tocco di colore di carote o, ravanelli (anche il topinambur o la rapa rossa), un po’ di sapore possono mettercelo carciofi, capperi o fiori di zucca e ovviamente ci può stare anche il sedano.

Il tocco finale?
Semi oleosi (sesamo, lino, girasole, canapa, zucca).
Di materia prima ce n’è, ora libera la fantasia!

PS: se questo articolo ti è piaciuto, condividilo senza problemi. Aiuterai altre persone a sentirsi meglio e a rimettersi in forma.